Manuele Bertoli

Un modo si trova – Pensieri, appunti e proposte di politica e altro

Articoli

SI al nuovo stabile per la giustizia

S

Da molti, troppi anni la giustizia sta cercando una soluzione logistica a Lugano, allo scopo di risolvere gli innumerevoli problemi che sono rimasti irrisolti da lustri. A mio parere l’occasione di acquistare ed adattare un immobile situato nel centro della città è di quelle che si presentano raramente e che non bisogna lasciarsi scappare. Il 9 giugno i ticinesi dovranno votare sul credito...

NO a un’iniquità manifesta

N

Nel 2019, all’inizio della scorsa legislatura, il Consiglio di Stato raggiunse un accordo che prevedeva 30 milioni annui di spesa supplementare (educazione e socialità) e 30 milioni annui di sgravi fiscali (solo imposte cantonali), ma in Gran Consiglio la maggioranza di centro destra modificò l’equilibrio alla base di questa intesa, aggiungendo altri 15 milioni annui alla parte...

In vista di giugno tutto aiuta

I

In un suo editoriale pubblicato sabato scorso su questo giornale il direttore Ritzer criticava la scelta della VPOD di lanciare un’iniziativa popolare per abrogare il cosiddetto decreto Morisoli. A dire del direttore l’iniziativa avrebbe due pecche: da un lato essa confonderebbe gli elettori in vista del cruciale scontro alle urne di giugno, quando si voterà sugli sgravi ai ricchi...

La spartizione del potere

L

La recente querelle attorno alla nomina di un paio di procuratori pubblici è stata l’occasione per una parte della politica di denunciare il cosiddetto fenomeno della “spartizione del potere” ad opera dei partiti. Senza alcun guizzo di originalità, la denuncia è stata poi accompagnata dalle solite rappresentazioni di questa pratica, oggetto della satira politica dai tempi di...

L’anno cruciale

L

Il 2024 sarà un anno molto importante per capire cosa ci attende nel futuro a medio termine. Le elezioni europee di giugno e il rinnovo della presidenza degli Stati Uniti previsto per novembre potrebbero confermare l’assetto politico attuale o sprofondare Europa e USA in un incubo dal quale sarà difficile riaversi. Gli enjeu politici sono conosciuti. A giugno bisognerà capire quale sarà la...

La disumanità senza memoria

L

Tutte le guerre sono terribili, in termini di sofferenze dei civili, distruzione, annientamento dei valori umani e imbarbarimento generale, per cui, come dice giustamente il papa, e prima di lui hanno sostenuto esimi pacifisti, non andrebbero mai avviate, perché sono una sciagura per tutti, aggrediti ed aggressori. Detto questo, se in caso di aggressione armata è certamente legittimo difendersi...

La nuova eugenetica sovranista

L

All’inizio del XiX secolo la popolazione mondiale era di circa un miliardo di abitanti, oggi, dopo circa 200 anni, siamo a 8 miliardi, entro il 2100 saremo forse tra i 10 e 11 miliardi, anche se queste stime sono sempre sottoposte a revisioni, e poi fortunatamente la popolazione mondiale non dovrebbe più crescere, mettendo ulteriormente sotto pressione l’ambiente naturale, già in...

Lavoratori residenti e frontalieri: parole e fatti

L

Leggo sul Corriere del Ticino di sabato scorso che le differenze salariali tra lavoratori residenti e frontalieri sarebbero molto diminuite a seguito degli effetti fiscali del nuovo accordo italo-svizzero sul frontalierato, entrato in vigore solo quattro mesi fa, e che il numero dei lavoratori d’oltre confine che rifiutano un posto di lavoro perché giudicato non più conveniente dal punto di...

Manuele Bertoli Un modo si trova – Pensieri, appunti e proposte di politica e altro

Articoli recenti

Archivi