Pensieri, appunti e proposte di politica e altro

Archivio per

Dibattito politico? Facciamolo

­ 9 dicembre 2006

Pubblicato sul Corriere del Ticino, dicembre 2006 Ha ragione Giovanni Galli nel ritenere la questione dei sussidi ai premi di cassa malattia centrale nel confronto politico attuale (cfr. Corriere del 4 dicembre) ed a chiedere in proposito che il dibattito sia serio e rispettoso dei fatti. Per questo, come cerco di fare sempre, mi atterrò ad essi nelle poche risposte che merita il pezzo dell’editorialista. In tema di cassa malattia è utile ricordare, a titolo preliminare, che se fosse per il PS e la sinistra i sussidi ai premi, che da destra vengono spesso additati come esempio di assistenzialismo, sarebbero puramente e semplicemente aboliti. Il sistema elvetico, che chiede a tutti gli assicurati, ricchi e poveri, lo stesso premio mensile e poi permette, bontà…

Preventivo 2007: breve pausa prima di un’altra salita

­ 5 dicembre 2006

Pubblicato su Area, dicembre 2006 Dopo tre Preventivi particolarmente combattuti e seguiti da altrettante votazioni popolari, il Preventivo 2007 non ha suscitato quel clamore e quell’attenzione che avevano catalizzato l’interesse politico negli scorsi anni. I motivi di questa strana calma sono diversi. Da un lato le elezioni sono alle porte e la maggioranza politica favorevole ai tagli, dopo la scoppola popolare dello scorso 12 marzo, ha pensato bene di soprassedere ad ulteriori prove di forza. I conti sono un poco migliorati, segnatamente alle entrate dopo il parziale dietro front sugli sgravi del Preventivo 2005, e anche se siamo ben lontani dal risanamento ciò ha permesso di tirare un poco il fiato, concedendo al dibattito politico sulle finanze pubbliche una pausa di riflessione. Poi vi…

Cattivi perdenti

­ 22 novembre 2006

Pubblicato sul Corriere del Ticino, novembre 2006 Fabio Pontiggia, collaboratore della consigliera di Stato Marina Masoni, principale fautrice di tagli nel sociale, in particolare quelli ai sussidi di cassa malattia, non è riuscito a digerire la recente sentenza del Tribunale cantonale delle assicurazioni, che ha semplicemente chiarito che anche il Governo cantonale deve rispettare la legge. Ma qual è la recriminazione che Pontiggia ha presentato sul CdT di ieri? I giudici, a suo dire, avrebbero “dimenticato” che il Gran Consiglio, respingendo un emendamento socialista al Preventivo 2006, avrebbe di fatto avallato, in quanto Legislativo, i nuovi tetti di reddito per l’accesso ai sussidi ai premi e la delega al Governo per modificarli. Modifica che, contrariamente a quanto afferma Pontiggia, non era un semplice “aggiustamento”…

Riforma necessaria

­ 11 novembre 2006

Pubblicato sulla Regione, novembre 2006 In tema di riforme sociali in Svizzera la classe politica manifesta sempre grande conservatorismo o prudenza, anche se poi, alla prova dei fatti, dopo la loro entrata in vigore nessuno è più disposto a rinunciarvi, nemmeno chi le ha combattute o osteggiate al momento della loro adozione. Non di rado accade che i politici più critici prima, a cose fatte tentino addirittura di far dimenticare la loro posizione precedente. Non stupisce quindi che, anche sulla nuova legge sugli assegni familiari di base su cui voteremo il prossimo 26 novembre, una parte del mondo politico cerchi oggi qualche appiglio per osteggiare una riforma piuttosto minimalista, ma importante, in materia di sostegno alle famiglie. Gli argomenti dei contrari non convincono. Immancabile…

Quando la politica finisce in tribunale

­ 10 novembre 2006

Pubblicato su Area, novembre 2006 Sono passate due settimane da quando il Tribunale cantonale delle assicurazioni ha, molto opportunamente, rimesso la chiesa al centro del villaggio nella questione dei tagli ai sussidi di cassa malattia ed ha ripristinato la situazione legale precedente al decreto esecutivo “ammazzasussidi” in vigore dal 2006. La prima conseguenza della sentenza è stato l’immediato riconoscimento del maltolto a partire dal prossimo anno; migliaia di cittadini si vedranno annullati gran parte dei tagli a queste prestazioni a partire dal 1 gennaio 2007. Più difficile è invece la situazione per quanto riguarda la restituzione di quanto non versato nel 2006, perché bisogna rivedere tutte le decisioni individuali. Si invoca la presunta difficoltà amministrativa di procedere a migliaia e migliaia di ricalcolazioni, ma…

Qualche risposta politica

­ 23 ottobre 2006

Pubblicato sul Corriere del Ticino, ottobre 2006 Alberto Siccardi, in un contributo apparso il 15 ottobre su questo giornale, si augurava che i partiti in occasione delle prossime elezioni abbiano il coraggio di partorire delle proposte intelligenti e oneste, fattibili, coerenti con il loro pensiero politico e sappiano spiegare con parole chiare che hanno la ferma intenzione di realizzarle in tempi accettabili. A sostegno di questo lodevole quanto generico auspicio egli chiedeva ai socialisti, a mò di esempio, che qualora propongano di aumentare i fondi per il sociale, sappiano invocare una politica economica di rigore, indicare gli sprechi da correggere, oltre a promettere la solita giusta lotta all’evasione e il solito discutibile aumento delle tasse, sappiano indicare in cifre quanto si può risparmiare e…

Gettiti e imposte: ancora fumo negli occhi

­ 22 ottobre 2006

Pubblicato sulla Regione, ottobre 2006 Sul Giornale del Popolo del 16 ottobre la ministra delle finanze Marina Masoni ha ripreso ancora una volta la teoria dei gettiti che starebbero salendo malgrado la riduzione delle imposte, a difesa del nocciolo duro della sua politica di questi ultimi dodici anni. E siccome i numeri la smentiscono, si è aggrappata ai soliti artifici o alle solite mezze verità. Nel paniere degli artifici troviamo affermazioni come “il gettito delle persone fisiche è stato migliore del previsto nel 2003, anno del passaggio alla tassazione annuale”. Vero. Ma che c’entra? A noi non interessa il confronto tra Consuntivo e Preventivo 2003, perché l’oggetto del dibattito non è sapere se il DFE è più o meno bravo a fare previsioni. Quella…

I numeri non mentono

­ 22 ottobre 2006

Pubblicato su Area e sulla Regione, ottobre 2006 In alcuni articoli recenti apparsi sulla stampa è rispuntata la storiella degli sgravi fiscali a costo zero, se non addirittura benefici per le casse cantonali. Una menzogna smentita dai dati forniti dal Governo, per chi ha la pazienza e la voglia di guardare davvero le cifre. Una interessante tabella pubblicata in allegato al Preventivo 2007 presenta i cosiddetti “gettiti di competenza”, ossia i gettiti delle imposte per le persone fisiche e le persone giuridiche effettivamente attribuibili al relativo anno fiscale. Un dato pulito, non inquinato dalle rivalutazioni o dalle svalutazioni degli anni precedenti, come accade per i dati dei Preventivi e dei Consuntivi dello Stato. Cosa dicono questi numeri “puliti”? Per quanto riguarda i gettiti per…