Pubblicato su Area e sulla Regione, giugno 2006 Durante una cena tenutasi nel settembre 2005, prima di un dibattito a Rovereto GR sui bilaterali bis, mi capitò di discutere con Paolo Clemente Wicht del testo dell’iniziativa “28 inceneritori bastano”, allora in gestazione. Gli espressi dei dubbi sulla costituzionalità della moratoria cantonale, ma la risposta fù piuttosto netta. La questione era stata valutata, ma i miei dubbi non erano quelli degli iniziativisti. A quasi un anno da quell’incontro, malgrado le certezze di Wicht e degli altri giuristi che assieme a lui avevano valutato il problema, la conclusione dei periti e quindi del Gran Consiglio è stata un’altra: la moratoria cantonale lede manifestamente il diritto federale superiore ed è quindi incostituzionale. Chi ha raccolto le firme…