Pensieri, appunti e proposte di politica e altro

Archivio per

Free forever

­ 16 dicembre 2013

Dieci giorni è durato il lutto per la morte di Nelson Mandela, dieci giorni nel corso dei quali anche i miei figli hanno potuto capire meglio chi è stato, cosa ha fatto e cosa ha significato per il suo popolo e per il mondo intero. Dalla brutalità del razzismo, dell’ingiustizia più assurda, alla forza e alla bellezza del perdono per l’imperdonabile. Mandela lascia un messaggio di giustizia e libertà di portata mondiale ed un segno indelebile per le generazioni presenti e future. Lui che si è battuto tanto per la libertà ora è libero per sempre: grazie Tata Madiba, grazie di tutto.

NO a un iniquo mostro fiscale

­ 13 novembre 2013

L’iniziativa popolare dell’UDC che vuole nuove deduzioni fiscali per i genitori che accudiscono i loro figli, sulla quale voteremo a fine mese, si inserisce nel brutto trend che da ormai diversi anni propone di usare la fiscalità per politiche che poco o nulla hanno a che vedere con il fisco. La stranezza più macroscopica di questa proposta è costituita dal fatto che alla deduzione fiscale proposta non corrisponde alcuna spesa. Qualsiasi contribuente prima di dedurre qualcosa dalle imposte deve spendere, siano essi interessi ipotecari, spese assicurative, premi di cassa malattia, spese professionali ecc. Nessuna deduzione compensa un mancato guadagno o una mancata spesa. Se decido di lavorare a metà tempo, lasciando libero il mio mezzo posto di lavoro e contribuendo a dar spazio a…

Non sono 5, ma la strada è buona

­ 7 novembre 2013

Nel 2010 avevo lanciato l’idea di ragionare attorno alla possibilità di giungere in Ticino ad avere 5 Comuni, per razionalizzare le risorse, per una politica territoriale migliore, per evitare la frammentazione politica attuale, per servizi alla popolazione più vicini al cittadino ma garantiti nella loro diffusione e qualità. Come tutte le idee che modificano sensibilmente le cose vi fu una levata di scudi, con le motivazioni e argomentazioni più diverse, alcune interessanti, altre più bislacche. Oggi il Consiglio di Stato esce con il Piano delle aggregazioni, che prospetta per il nostro Cantone 23 Comuni, tra cui 4 grossi agglomerati (Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio). Non siamo ai 5 Comuni, ma la direzione è decisamente quella buona, finalmente. Si tratta di un passo necessario per…

Iniziativa 1/12? Sì, certamente

­ 4 novembre 2013

L’iniziativa popolare 1/12, che chiede che in un’azienda il salario massimo non sia superiore a 12 volte quello minimo, pone all’attenzione della popolazione chiamata alle urne a fine novembre una questione di società di assoluto rilievo. Dal profilo etico innanzitutto, poiché nessuno riuscirà mai a convincermi del fatto che vi sono persone, certamente bravissime, che lavorano, producono o semplicemente valgono oltre a quanto valgono altre dodici persone lavoratrici. Può darsi che un mercato malato, lo stesso che porta alle stelle il costo di alcuni vini particolarmente pregiati, buonissimi ma pur sempre fatti d’uva, o di alcune opere d’arte, bellissime certamente ma pur sempre dipinti o sculture, indichi un rapporto nettamente più elevato, 50 a 1, 100 a 1, ma si tratta di patologie del…

Basta ipocrisie

­ 8 ottobre 2013

Qualche giorno fa l’ennesima strage di Lampedusa ha finalmente scosso la coscienza di molti, molti che non vogliono sapere, che non vogliono guardare. Oggi arriverà sull’isola anche Barroso e forse, ripeto forse, qualcosa si muoverà per cercare di gestire meglio una situazione che ha tutti i contorni di un eccidio, circa 20’000 morti in mare per disperazione. Non è passato che qualche giorno e arriva la notizia che le autorità bernesi vorrebbero usare la caserma di Losone per tre anni per dare alloggio a un centinaio di rifugiati, una notizia che era ampiamente prevista, sia perché questi erano sostanzialmente gli intendimenti espressi da Berna a chiare lettere in cambio della cessione della struttura al Comune dopo questo periodo, sia perché la Legge sull’asilo modificata…

Quando i conti non tornano

­ 27 settembre 2013

Il dibattito politico è il cuore della democrazia, ma al centro del confronto dovrebbero essere le opinioni, non i fatti. L’altra sera mi è capitato di confrontarmi al Quotidiano con il deputato Steiger sulla decisione del Gran Consiglio in tema di numero di allievi per classe e, sorprendentemente, invece di partecipare a un confronto di idee mi sono trovato nella posizione di dover contestare dei dati finanziari manifestamente errati. In breve: le sezioni di scuola dell’infanzia con oltre 22 allievi (dati anno scolastico 2012/2013) sono 140 su 406. I docenti d’appoggio equivalenti a tempo pieno per queste sezioni numerose secondo i parametri del rapporto sono 70, che ad un costo medio lordo per insegnante di fr. 105’660.- ciascuno danno un costo di 7,39 milioni,…

La visione globale

­ 26 settembre 2013

Quando si parla di provvedimenti di politica scolastica spesso accade che, per non entrare in materia, per defilarsi o comunque per cercare di spostare l’attenzione dal tema in discussione, si invochino la mancanza di una visione globale, la necessità di un intervento complessivo, l’imbarazzo di pronunciarsi solo su un elemento di un contesto più generale e altre considerazioni “olistiche” di questo genere. Puntualmente quando questo accade mi capita, mi è capitato e sono certo mi capiterà ancora di spiegare che tutti i provvedimenti proposti sono tasselli di un mosaico complesso, di spiegare quali sono i tasselli principali di questo mosaico, ma poi la litania della mancanza di una visione d’assieme torna e ritorna, come gli stereotipi della politica che parla solo politichese, della necessità…

Una lacuna da colmare

­ 25 settembre 2013

Il recente caso dei poliziotti malmenati al derby pone un problema che il nostro sistema non regola ancora per bene. Infatti, se dal 1988 esiste una legge che definisce la responsabilità degli agenti pubblici verso i cittadini, la situazione contraria non è ancora sufficientemente regolata. Lo Stato non difende con strumenti sufficienti i suoi collaboratori attaccati fisicamente, psicologicamente, messi sotto pressione in maniera indebita, casi che purtroppo capitano, che naturalmente devono essere ben accertati, ma che possono mettere in difficoltà chi lavora per la pubblica collettività. Il sostegno morale va bene, quando capita nel settore di mia responsabilità non mi tiro indietro, ma non basta. Per questo una riflessione su questo tema e la messa a punto di strumenti adeguati è necessaria, tema di…