Pensieri, appunti e proposte di politica e altro

Archivio per

I nodi al pettine

­ 25 maggio 2014

Nella non facile impresa di educare i miei figli, cerco come molti genitori di insegnar loro il principio della responsabilità per le proprie azioni. Se non studi arrischi di avere problemi a scuola: si può fare, ma se poi succede che la maestra non è contenta non ti devi meravigliare. Se non metti in ordine le cose non le ritrovi: non è obbligatorio essere ordinati, ma se poi le cose non saltano fuori quando ne hai bisogno dovrai perder tempo a cercartele. Questo è sostanzialmente quello che ci obbligherà a fare il nuovo freno ai disavanzi: se vogliamo fare qualcosa di nuovo bisognerà prima trovare la copertura finanziaria, rispettivamente se le risorse per far quello che deve essere fatto non sono sufficienti dovremo ridurre…

Non facciamoci del male

­ 12 maggio 2014

Il Ticino ha due obiettivi nel quadro delle trattative fiscali con l’Italia. Il primo, di ordine economico, riguarda il futuro della nostra piazza finanziaria e dei suoi posti di lavoro qualificati, già sottoposti alla delicata transizione verso lo scambio automatico di informazioni fiscali, che a medio termine porterà più trasparenza e modificherà il profilo del settore finanziario rispetto al passato. Per raggiungerlo la Confederazione ritiene sia opportuno cercare un accordo con l’Italia che punti a mantenere da noi i capitali gestiti dalle banche in un regime di trasparenza fiscale verso i nostri vicini. Un accordo fattibile, perché entrambi i Paesi hanno interessi propri da far valere. Noi continueremmo a fornire servizi bancari, loro avrebbero un ritorno fiscale, ma soprattutto nessuno dei due ne uscirebbe…