Pensieri, appunti e proposte di politica e altro

Archivio per

Alli’inaridimento della società… L’alternativa c’è

­ 31 marzo 2015

C’è un’alternativa all’inaridimento della società? Sì che c’è! Si tratta della cultura, che oltre a essere il segno tangibile della civiltà umana, ci rammenta la storia, i valori del nostro passato e nutre il nostro animo e ci appaga attraverso le arti (musica, teatro, cinema, belle arti, letteratura…). Sono molto contento di aver lavorato affinché questo Cantone avesse una legge sulla cultura, pur sapendo che la legge da sola non basta e che ora inizia il lavoro principale. L’alternativa c’è, ma ha bisogno di essere sostenuta dai cittadini, nelle votazioni popolari e alle elezioni.

All’indebitamento eccessivo … L’alternativa c’è

­ 29 marzo 2015

C’è un’alternativa all’indebitamento eccessivo, soprattutto dei giovani? Sì che c’è! Di recente il Consiglio di Stato, senza il mio voto, ha risposto picche alla consultazione federale che propone di abbassare il tasso massimo di interesse per il piccolo credito dal 15% al 10%. Peccato. Un’occasione mancata per agire nella buona direzione. L’alternativa c’è, ma ha bisogno di essere sostenuta dai cittadini, nelle votazioni popolari e alle elezioni.

Alla “santa alleanza” di destra… L’alternativa c’è

­ 28 marzo 2015

C’è un’alternativa alla santa alleanza di destra UDC/PLR/PPD che ieri si è presentata a Berna e che da noi si era trovata qualche anno fa a Medeglia? Sì che c’è, si chiama Partito Socialista! La destra non vuole nessun potenziamento delle misure di accompagnamento alla libera circolazione delle persone per difendere il mercato del lavoro, dice NO all’imposta sugli utili da capitale, no a nuovi ispettori fiscali, vuole il congelamento a livello del 2014 delle spese pubbliche (naturalmente tranne gli incentivi fiscali per start-up innovative), vuole la garanzia dell’accesso alla cooperazione internazionale in materia di ricerca (“facile” da ottenere dopo il 9 febbraio!), vuole l’estensione degli orari di apertura dei negozi, il diritto del lavoro più flessibile nelle regioni turistiche. E la difesa del…

Abbiamo bisogno di voi!

­ 27 marzo 2015

Se in questo Paese e in questo Cantone abbiamo ottenuto l’AVS, l’assicurazione invalidità, l’assicurazione contro la disoccupazione, l’assicurazione maternità, gli assegni familiari federali e cantonali, il servizio civile per chi non vuole fare il militare, una politica di trasferimento delle merci dalla strada alla rotaia, un futuro senza energia nucleare, maggior tutela del paesaggio, più investimenti nelle energie rinnovabili, più trasporti pubblici, una scuola inclusiva, una fiscalità progressiva e tante, tantissime altre conquiste sociali e ambientali a livello nazionale, cantonale e locale, è perché da sinistra si è lavorato molto proponendo, ribadendo, insistendo, a volte ricominciando da capo per convincere la maggioranza che questi progetti erano utili alla nostra società. Le cose sono lungi dall’essere perfette, ognuno di questi ambiti meriterebbe un discorso a…

Agli affitti troppo cari… L’alternativa c’è

­ 26 marzo 2015

C’è un’alternativa agli affitti troppo cari, soprattutto adesso che i tassi ipotecari sono bassissimi? Sì che c’è! Vanno rafforzate le norme sul contratto di locazione che permettono di ottenere riduzioni del canone quando i tassi si abbassano, va introdotta finalmente l’informazione ai nuovi inquilini sulla pigione pagata dal locatario precedente, va messa in campo una vera politica dell’alloggio che permetta di mettere sul mercato alloggi a pigioni accessibili che durino nel tempo. Cose che si chiedono con insistenza da anni, già da quando ero segretario dell’Associazione Inquilini, ma che si scontrano con i NO delle maggioranze politiche. L’alternativa c’è, ma ha bisogno di essere sostenuta dai cittadini, nelle votazioni popolari e alle elezioni.

Al salario minimo respinto … L’alternativa c’è

­ 25 marzo 2015

C’è  un’alternativa al salario minimo nazionale, quello purtroppo respinto dal popolo il 18 maggio scorso? Sì che c’è, anche se imperfetta. Prossimamente voteremo sull’iniziativa popolare “salviamo il lavoro”, che pur essendo lacunosa su diversi punti va nella giusta direzione. Anche se non sarà facile applicare le nuove norme costituzionali che propone qualora fosse accolta, anche se bisognerà nuovamente insistere sul principio a livello nazionale, la proposta va appoggiata con forza. L’alternativa c’è, ma ha bisogno di essere sostenuta dai cittadini, nelle votazioni popolari e alle elezioni.

Ai costi dei dentista… L’alternativa c’è

­ 24 marzo 2015

C’è un’alternativa ai costi del dentista, che per molti possono essere un problema? Sì che c’è! I socialisti, insieme ad altri, stanno raccogliendo le firme per un’iniziativa popolare per un’assicurazione per le cure dentarie obbligatoria, pagata mediante una piccola aggiunta ai contributi sociali proporzionali al reddito. In questo modo i costi vengono solidarizzati e il problema può essere superato. L’alternativa c’è, ma ha bisogno di essere sostenuta dai cittadini, con la firma delle iniziative, nelle votazioni popolari e alle elezioni.

Alla “casta”… L’alternativa c’è

­ 23 marzo 2015

C’è un’alternativa ai soliti discorsi sulla “casta” politica, spesso importati dall’Italia? Sì che c’è! Per questo i socialisti si sono fatti promotori, ancora una volta, del pagamento della pensione anche per i Consiglieri di Stato e finalmente, dopo quasi 40 anni dalla prima proposta di Pietro Martinelli, la cosa è passata. L’avevo sostenuta quando ero in Gran Consiglio e l’approvo anche ora che mi tocca direttamente. L’alternativa c’è, ma ha bisogno di essere sostenuta dai cittadini, nelle votazioni popolari e alle elezioni.