Egregio signor presidente della Commissione,

Da 5 anni attendo che l’iniziativa parlamentare presentata in forma generica per il Gruppo Socialista per una soluzione equa del problema del conflitto di interesse, depositata il 25 gennaio 2006, venga trattata
dal Gran Consiglio.

Essa chiede di rendere la carica di deputato al Gran Consiglio incompatibile con una funzione dirigenziale analoga parastatale (CdA o direzioni) e di limitare l’incompatibilità tra la carica di deputato e l’impiego pubblico cantonale ai soli funzionari dirigenti. Non si tratta di una questione complessa, che necessita grandi approfondimenti, ma solo di un principio su cui prendere una o più posizioni da portare in Parlamento.

A meno di un soprassalto di dignità, lo scandaloso rimpallo procedurale a cui abbiamo dovuto assistere negli ultimi mesi su questo tema avrà per effetto la mancata trattazione di questo atto durante più di un’intera legislatura. Una situazione vergognosa, oltretutto sostenuta dalla maggioranza del plenum di un Gran Consiglio che ogni tanto ha anche l’ardire di lamentarsi dei tempi di trattazione degli atti parlamentari da parte del Governo e dell’amministrazione cantonale.

Signor presidente, con la presente le chiedo quindi di fare il possibile affinché l’iniziativa venga trattata in una delle prossime due sedute, previste per il 21 febbraio e 14 marzo 2011. Se così non fosse chiederò
all’Ufficio presidenziale di valutare l’ipotesi dello scioglimento della Commissione che lei presiede per conclamata inefficienza.

Con la massima stima.

Manuele Bertoli

Iniziativa parlamentare 20.2.2006

Commento del settimanale domenica Il Caffé del 30 gennaio 2011