Pensieri, appunti e proposte di politica e altro

Post taggati “disoccupazione

Il dito e la luna

­ 23 giugno 2013

Propongo il testo integrale del mio intervento alla Festa della sinistra al Monte Ceneri. Care compagne e cari compagni, il Ticino è un Cantone di successo dal profilo economico. Dal 2001 al 2012, gli anni degli accordi bilaterali, nel nostro Cantone le persone occupate sono passate da 188’000 a oltre 220’000, oltre 30’000 persone in più in 10 anni. Vi ricordate dello slogan berlusconiano di qualche anno fa sulla creazione di un milione di posti di lavoro in Italia? Ebbene, se compariamo la nostra popolazione con quella della Repubblica italiana possiamo dire che in dieci anni in Ticino quello slogan è stato superato di parecchio, poiché 30’000 occupati in più da noi equivalgono a 5 milioni di occupati in più in Italia. Questo successo…

Che fare contro la disoccupazione?

­ 18 dicembre 2010

Pubblicato sul Corriere del Ticino, dicembre 2010 Secondo l’interessante sondaggio d’opinioni pubblicato su questo giornale sabato scorso la disoccupazione è la prima preoccupazione dei ticinesi. Un dato che ovviamente non stupisce e che chiama la politica ad esprimersi su quello che concretamente si potrebbe fare per combatterla. Pur nella brevità concessa da un articolo di giornale, per esprimere il mio pensiero su questo spinoso tema vorrei partire da due premesse fondamentali. La prima riguarda il rapporto tra posti di lavoro e lavoratori residenti: in Ticino ci sono circa 200000 posti di lavoro a tempo pieno o parziale, di cui 47000 occupati da frontalieri, e 12000 residenti in cerca d’impiego, di cui 8000 disoccupati. Questo indica che, anche se tutti i cercatori di impiego trovassero…

NO, perché nessuno è al riparo dalla disoccupazione

­ 15 settembre 2010

Il prossimo 26 settembre andremo a votare su un’importante riduzione delle prestazioni nell’assicurazione contro la disoccupazione e se la dovesse spuntare il SÌ i tagli saranno dolorosi. Le indennità giornaliere saranno ridotte da 400 a 260 per i disoccupati che avranno pagato contributi per 12 mesi, rimarranno 400 solo per chi potrà comprovare contributi per almeno 18 mesi. I disoccupati sopra i 55 anni avranno diritto a 520 indennità solo se avranno pagato i contributi per 24 mesi, oggi 18. Il diritto alle indennità, che oggi inizia dopo un periodo di attesa di cinque giorni, inizierà per chi non ha persone a carico dopo 10, 15 o 20 giorni, a dipendenza del reddito, con gravi perdite finanziarie per chi avrà perso il lavoro. I…

Miliardi all’UBS e bastonate ai disoccupati?

­ 31 agosto 2010

Pubblicato sulla Regione, agosto 2010 Le indennità giornaliere saranno ridotte da 400 a 260 per i disoccupati che hanno pagato contributi per 12 mesi. Rimarranno 400 solo per chi potrà comprovare contributi per almeno 18 mesi. I disoccupati sopra i 55 anni avranno diritto a 520 indennità solo se hanno pagato i contributi per 24 mesi, oggi 18. Le persone esonerate dall’adempimento del periodo di contribuzione in caso di disoccupazione si vedranno tagliare le indennità da 260 a 90. Il diritto alle indennità, che oggi inizia dopo un periodo di attesa di cinque giorni, inizierà per chi non ha persone a carico dopo 10, 15 o 20 giorni, a dipendenza del reddito, con gravi perdite finanziarie. I disoccupati con meno di 30 anni saranno…

Oltre la rete

­ 6 aprile 2009

Pubblicato sulla Regione, aprile 2009 La crisi economica inizia a far sentire le sue nefaste conseguenze anche nel nostro Cantone, come attestano le recenti notizie di soppressioni di posti di lavoro e d’introduzione del lavoro ridotto in alcune imprese. In questa situazione di sconquasso causata dall’avidità di pochi alle spalle di tutti gli altri, sarà la rete sociale, costruita in tanti anni di battaglie promosse dalla sinistra, a costituire alle nostre latitudini il primo grande e concreto sostegno delle cittadine e dei cittadini in difficoltà. Sarà in particolare essenziale il ruolo dell’assicurazione contro la disoccupazione, le cui prestazioni non molti anni fa vennero purtroppo ridotte con il benestare di una maggioranza politica e popolare da 520 a 400 indennità giornaliere, ad offrire a queste…